Un governo “di transizione” con il solo scopo di fare una legge di bilancio per il 2020 che consenta di evitare l’aumento dell’Iva e finanziare le spese obbligatorie con una manovra da 30 miliardi di euro (visto che 23 miliardi servono solo per non far aumentare l’Iva) sarebbe un governo di corto respiro che rinvierebbe alla prossima primavera tutti i problemi. La crescita potrebbe passare dallo zero allo 0,4% ma la nostra finanza pubblica rimarrebbe in condizioni fragili e precarie, con in più le varie crisi che si profilano sul piano internazionale ed europeo.

Clicca qui per leggere tutto l’articolo del Presidente Mario Baldassarri